Un cantiere sul programma per il centrosinistra

presidenza-2-755x515

E’ stato un dibattito vero quello che si è tenuto nei tre giorni della Conferenza Programmatica del PD a Napoli. Un confronto sui contenuti e sulle priorità. Niente a che fare con la Leopolda! Renzi ha dovuto faticare non poco per fare sintesi degli interventi, solo chi ha questa esperienza può capire anche la dimenticanza sullo ius soli. Può succedere se fai la fatica di rispondere, accogliere, collegare interventi e suggestioni che sono stati forti sui temi. Tutto meno che ricette facili e scontate. Nessuna battuta!!!

Quindi, come dice Gentiloni, “dobbiamo dare una chiusura ordinata a questa legislatura” approvando la legge di bilancio per il 2018 e non sarà facile viste le premesse, ma può essere, insieme all’approvazione della legge sullo ius soli (benissimo descritta da Minniti come legge sull’integrazione e non sull’immigrazione), l’apertura di un CANTIERE PER IL CENTROSINISTRA.

Di questo abbiamo bisogno!

Andrea Orlando ha voluto pacatamente rivendicare che se si fosse fatta prima, ad aprile, la Conferenza Programmatica e poi il Congresso forse le condizioni sarebbero diverse, ma di una discussione sul programma c’era bisogno e i punti fondamentali sono stati delineati a Napoli.

Ora bisogna avere il coraggio di proporre il CANTIERE, lasciando da parte le battute per i giornali e cominciare il lavoro.

Secondo me molto si può fare anche dalla base, dai comuni per esempio, da quelli dove il centrosinistra è già unito perchè governa insieme.

Oppure dobbiamo aspettare i leaders?